BUIO OMEGA

1

29 gennaio 2014 di cinemadegenere2014

BUIO OMEGA

IT 1979

Regia: Joe D’Amato (Aristide Massaccesi)

Interpreti principali: Kieran Canter, Cinzia Monreale, Franca Stoppi, Sam Modesto.

Godibile film di Joe D’Amato, “Buio Omega”, riedito alla metà dei rutilanti anni ’80 con il titolo “Quella Casa Buio Omega”, mette in scena una storia di amore malato.

Francesco e la sua governante Iris

Francesco e la sua governante Iris

Francesco, giovane imbalsamatore dilettante, poco dopo la morte dei genitori si ritrova a dover affrontare un altro grave trauma quando la fidanzata, Anna, si ammala gravemente e muore tra le braccia del ragazzo. Il giovane trova conforto nella governante che tenta di irretirlo per riuscire a mettere le mani sul grande patrimonio lasciato in eredità al giovane dai defunti genitori. Francesco, la cui mente è stata minata dalle disgrazie accadutegli, vuole avere vicino a se la fidanzata morta, così decide di disseppellirla e di imbalsamarla. Durante il trasporto della salma, un’autostoppista americana si intrufola sul camioncino del giovane. Una volta arrivati al palazzo di Francesco, il giovane, approfittando del fatto che l’americana si è addormentata decide di scaricare il cadavere e cominciare le prime operazione tassidermiche. In quel momento l’autostoppista si sveglia e Francesco la uccide. Alla scena assiste Iris, la governante, che, pur di tenere con se il giovane e poter avere il suo patrimonio lo aiuta a disfarsi del cadavere dell’americana e a tenere presso di se Anna.Il già precario equilibrio mentale del giovane va definitivamente in pezzi e Francesco si lascia andare ad una lunga catena di delitti. L’apparizione della gemella di Anna complicherà ulteriormente le cose.

Iris e Francesco si preparano a fare a pezzi il cadavere dell'autostoppista

Iris e Francesco si preparano a fare a pezzi il cadavere dell’autostoppista

Il regista romano gira il film con occhio quasi documentaristico, i delitti e le sedute tassidermiche sono filmate con dovizia di particolari, dando alla vicenda un aspetto macabro e disturbante. Alle volte la sceneggiatura rivela qualche semplicismo, ma la storia funziona e la regia è molto efficace.

Nonostante la recitazione di Canter (Francesco) non sia delle migliori a mio giudizio l’aspetto più interessante del film è il modo in cui il regista ha trattato la malattia mentale del protagonista, facendo vedere allo spettatore tutte le tappe che portano il ragazzo a trasformarsi in un pazzo che ubbidisce unicamente alle pulsioni più basse, in modo quasi infantile. Francesco pare, infatti, quasi un bambino perverso quando, con caparbietà, senza curarsi delle conseguenze o dell’impossibilità della cosa, vuole tenere con sé la propria fidanzata morta.

Iris e Francesco depongono il cadavere di anna sul letto

Iris e Francesco depongono il cadavere di anna sul letto

Il film risulta essere quasi un remake di “Il terzo occhio” di Guerrini.
La recitazione di Kieran Canter, come già accennato, risulta un poco ingessata e non è di grande efficacia. Cinzia Monreale, grazie anche al suo aspetto algido, dona una nota di luce alla macabra vicenda. Per lo più appare cadavere, quindi è difficile dare un giudizio sulla sua recitazione. Molto efficace è Franca Stoppi, che interpreta con grande professionalità e carattere Iris, la governante di Francesco. Questa è una figura chiave del film, sia perché contribuisce a far precipitare il giovane nel suo abisso di follia, sia perché, con la propria lucidità e assoluta mancanza di morale, è un perfetto contraltare alla figura di Francesco che, invece, compie i propri delitti poiché ha perso il contatto con la realtà e la logica.

Iris e Francesco fanno sparire un'altra vittima

Iris e Francesco fanno sparire un’altra vittima

Iris pur di riuscire a portare a termine il proprio progetto di sposare Francesco e ereditarne le sostanze è disposta a tutto: occulta i cadaveri delle vittime del ragazzo e non obbietta nulla al fatto che lui tenga la propria fidanzata imbalsamata nel letto.
Buona visione.

Annunci

One thought on “BUIO OMEGA

  1. johntrent70 ha detto:

    Notevolissima anche la colonna sonora dei Goblin che contribuisce ad aumentare in maniera esponenziale la fama di cult di questo famigerato film…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: