VORREI SPEZZARE UNA LANCIA

1

26 febbraio 2014 di cinemadegenere2014

Vorrei spezzare una lancia in favore di uno dei miei registi preferiti, il buon vecchio Dario Argento. Aggirandomi per la rete e sentendo i commenti fatti dai critici e dalle persone che conosco, “La Terza Madre” pare sia uno dei film peggiori mai realizzati. Io non sono pienamente d’accordo. Il film in questione non è sicuramente un capolavoro, però non è neanche una “ciofeca terribilissima”. Certo, essendo il seguito di due mirabilissime pellicole come “Suspiria” e “Inferno”, l’aspettativa per il terzo capitolo delle vicende delle “Matres” era elevatissima e “La Terza Madre” ha dovuto pagare tanta attesa.

Coralina Cataldi Tassoni  e Dario Argento sul set di "La Terza Madre"

Coralina Cataldi Tassoni e Dario Argento sul set di “La Terza Madre”

Uscendo però dalla sfera degli “avrebbe dovuto essere” e cercando di guardare il film come se fosse una pellicola “qualunque” si può arrivare ad apprezzarlo per quello che è realmente. I difetti degli ultimi film del regista romano sono tutti presenti anche in questo caso: recitazione ingessata, poca coerenza narrativa, però c’è anche altro. C’è la capacita e la voglia di usare la macchina da presa con eleganza e sapienza. C’è la capacità di organizzare situazioni orrorifiche molto efficaci. C’è la capacità di creare tensione e di dare vita ad uno spettacolo accattivante. Diverse scene funzionano bene e dimostrano che la classe in Argento non è scomparsa, è solamente rimasta intrappolata sotto qualcosa che non le lascia la possibilità di sfogarsi.
Credo che negli ultimi anni si sia diffuso un nuovo sport che potrebbe chiamarsi “sputate in faccia a Dario Argento”, mi pare che ormai il maestro sia criticato a prescindere, senza nemmeno prendere in considerazione le sue opere, ma solamente perché ormai va di moda insultarlo. Non sarò di certo io a dire che i suoi ultimi film sono capolavori, alcuni sono veramente brutti (“Il Cartaio”), però non tutti, “La Terza Madre” in testa, sono così terribili. Secondo me bisognerebbe tornare a considerare i lavori di Dario Argento con un minimo di sincerità e lucidità in più.

Annunci

One thought on “VORREI SPEZZARE UNA LANCIA

  1. Luca ha detto:

    Premetto che anche per me Dario Argento è uno dei miei registi preferiti e ritengo che con capolavori come “Profondo rosso” e “Suspiria” (giusto per nominarne un paio) abbia raggiunto l’apice, non solo della sua carriera, ma anche del genere cinematografico a cui tali film appartengono. E’ soprattutto per questo motivo che le recenti opere del “Maestro del brivido” hanno ricevuto una critica tanto spietata. Personalmente “La terza madre” mi ha deluso, ma non è un film così pessimo come è stato dipinto. Anche io ritengo che non tutto quello che Dario Argento ha realizzato negli ultimi anni sia da buttare; un esempio: “Non ho sonno”. A mio parere è un film ben fatto, e che ti tiene incollato allo schermo con la giusta suspence. Ha solo un grande difetto: il finale.
    Comunque ho ancora la speranza che il buon vecchio Dario tiri fuori qualcosa di valido, se non innovativo, prima o poi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: