ICONA DEGENERE – MIMSY FARMER

29

16 agosto 2016 di cinemadegenere2014

ICONA DEGENERE – MIMSY FARMER

Sollecitato da un commento della blogger Vikibaum posto uno specialino al volo circa una delle più grandi icone del nostro cinemadegenere.

Mimsy Farmer, attrice americana che ha lavorato tanto in Italia, ha partecipato a tre pietre miliari della nostra cinematografia di genere. Le sue capacità attoriali e l’algido fascino che l’anno sempre contraddistinta hanno fatto sì che diventasse uno dei volti più amati dagli appassionati di horror nostrano. I film a cui ha preso parte sono perle che si elevano rispetto alla già buonissima media del cinema italico dei favolosi anni ’70.

Ecco i titoli:

quattro mosche di velluto grigioQuattro mosche di velluto grigio (1971)

Film di frattura nella produzione argentiana che segna il punto di svolta tra il periodo “hitchcockiano” del regista e quello più marcatamente horrorifico. In questa pellicola Argento, pur attenendosi agli stilemi del giallo classico, inserisce parti più marcatamente oniriche e aggiunge dettagli macabri alla meccanica omicidiaria. Film imperdibile.

 

 

 

 

Locandina del film

Locandina del film

Il profumo della signora in nero (1974)

Magnifico ed elegantissimo horror nostrano di cui ho postato pochi giorni addietro la recensione. Mimsy Farmer in grandissima forma che caratterizza in maniera perfetta il proprio travagliato personaggio.

 

 

 

 

 

macchie solariMacchie solari (1975)

Il regista Armando Crispino confeziona con grande perizia tecnica e gusto visivo un imperdibile giallo horror. Nella pellicola si fondono diversi piani narrativi e il clima ossessivo vissuto dai personaggi è ritratto con grande maestria. La protagonista di questo specialino conferisce carattere e credibilità ad una donna minacciata da pericoli sempre in agguato.

Buona visione!

Annunci

29 thoughts on “ICONA DEGENERE – MIMSY FARMER

  1. vikibaum ha detto:

    grazie….ho appena rivisto le 4 mosche, di Argento ho la collezione completa, ciauuu

  2. Liza ha detto:

    Uh mamma e’ un po’ che nn li vedo…ma quanto mi erano piaciuti..😊

  3. johntrent70 ha detto:

    Ottimi film, tutti e 3. Con Mimsy ti consiglio di recuperare anche il clamoroso “Corpo d’amore” di Fabio Carpi del 1972 (film di non facile approccio, io lo trovo affascinante ma non è per tutti i palati). E ovviamente non possiamo non citarla anche nel “Black cat” di Lucio Fulci del 1981, un horror cui sono legatissimo: prima vhs Domovideo noleggiata. Ah, l’amour….

    • cinemadegenere2014 ha detto:

      Grazie per il consiglio. Cerco di recuperare il film il prima possibile. Grandissimo anche il film di Fulci, è vero. Magari non uno dei suoi capolavori, ma comunque un buon film. Grazie per la visita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: